<<

Martedì 4 aprile 10:00-18:00

  • Degustazione di Barolo Docg e Dogliani Docg

    Il Barolo è il grande vino italiano per eccellenza, ottenuto da uve Nebbiolo in purezza. Nasce nel cuore delle colline di Langa, a pochi chilometri a sud della città di Alba, nel territorio di 11 comuni fra cui proprio quello di Barolo, che ha dato il nome al vino oggi celebre in tutto il mondo. La Zona di produzione del Barolo include l’intero territorio dei comuni di Barolo, Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba ed in parte il territorio dei comuni di Monforte d’Alba, Novello, La Morra, Verduno,  Grinzane Cavour, Diano d’Alba, Cherasco e Roddi in provincia di Cuneo.

    La zona di produzione del Dogliani Docg si trova nel sud del Piemonte, nella parte bassa delle Langhe, dove il clima fresco ed equilibrato è congeniale alla coltivazione del Dolcetto. I comuni che compongono la zona sono tradizionali villaggi rurali. Alcuni, come Dogliani, Farigliano e Clavesana, si trovano lungo i fiumi che dividono le pianure dalle colline e sono stati fondati in epoca romana o pre-romana. I comuni di Bastia, Belvedere Langhe, Cigliè, Monchiero, Rocca Cigliè, Roddino e Somano sono invece ubicati sulle colline e risalgono all’epoca medievale.

    Vini in degustazione:

    Barolo Docg del comune di Monforte d’Alba
    Dogliani Docg
  • Degustazione di Barolo Docg e Diano d’Alba Docg

    Il Barolo è il grande vino italiano per eccellenza, ottenuto da uve Nebbiolo in purezza. Nasce nel cuore delle colline di Langa, a pochi chilometri a sud della città di Alba, nel territorio di 11 comuni fra cui proprio quello di Barolo, che ha dato il nome al vino oggi celebre in tutto il mondo. La Zona di produzione del Barolo include l’intero territorio dei comuni di Barolo, Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba ed in parte il territorio dei comuni di Monforte d’Alba, Novello, La Morra, Verduno,  Grinzane Cavour, Diano d’Alba, Cherasco e Roddi in provincia di Cuneo.

    La denominazione Dolcetto di Diano d’Alba o Diano d’Alba Docg corrisponde all’intero territorio di un solo piccolo Comune a sud di Alba, in cui fin dal 1986 sono state individuate le aree per l’attribuzione della menzione del nome di vigneto. Queste aree, le più vocate alla viticoltura, si chiamano sörì, che in dialetto piemontese sta per “luogo ben esposto”. In tutto i sörì interamente compresi nel Comune di Diano d’Alba sono 77.

    Vini in degustazione:

    Barolo Docg dei comuni di Castiglione Falletto – Diano d’Alba – Grinzane Cavour – Serralunga d’Alba
    Diano d’Alba Docg
Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani Albeisa Consorzio Tutela Roero
Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero Tu Langhe Roero UBI Banca Regionale Europea OCM
PrivacyDisclaimer